Leggi Anche

freelance-1

Tre elementi chiave del primo mese da freelance

La mia vita da freelance è iniziata da poco, oggi siamo a un mese, ma già ho potuto trarre qualche importante insegnamento sul campo. La scelta di diventare “imprenditori di se stessi”, come dicono gli esperti, è l’inizio di una scuola di vita a forte impatto emotivo che ogni giorno aiuta a imparare qualcosa in più di se stessi e del proprio lavoro.

Tra conferme e sorprese, ecco i tre elementi che più mi hanno colpito in questo mese…

Il Tempo

Il tempo è un elemento fondamentale: organizzare la propria giornata e la propria settimana nel migliore dei modi ti permette di ridurre la fatica e aumentare la produttività. Ottimizzare i tempi è la parola chiave. Non appena diventi freelance le cose da fare si moltiplicano. Lasciando da parte le noiose e tediose questione burocratiche (che di tempo ne assorbono parecchio), nell’ordine devi:

  • lavorare per i clienti già in essere;
  • cercare nuovi clienti;
  • lavorare per i tuoi progetti;
  • studiare.

In tutto questo è fondamentale trovare il tempo per gestire i propri canali social, instaurare nuove relazioni e contatti, leggere… ma soprattutto è doveroso trovare il tempo per staccare la spina e allentare la pressione, prendersi una mezza giornata di pausa è fondamentale per rigenerarsi e aprirsi a nuovi stimoli (p.s. per i freelance fidanzati/sposati penso sia opportuno trovare del tempo da dedicare alla loro dolce metà, almeno credo)

Gli Amici

Il fatto di esserti “messo in proprio” sembra generare una strana curiosità nelle persone che ti stanno attorno. Considerando il fatto che circa l’80% di queste pensa che tu sia un folle e ti guarda con il classico sguardo da “chi te lo ha fatto fare?”, il restante 20% si scopre particolarmente interessato alla tua nuova vita. Sarà l’ebbrezza di poter distribuire il biglietto da visita di un amico, la curiosità di vedere dove andrai a finire o la speranza di capire quale sia il tuo lavoro, sinceramente non saprei darne una spiegazione. Forse, semplicemente, ti vedono come una persona che ha avuto il coraggio di prendere in mano la sua vita e provare a credere nelle proprie idee e per questo cercano di aiutarti, ognuno a modo suo. L’amicizia è fondamentale nutrimento per il proprio entusiasmo e per la propria attività, come si dice: gli amici si vedono nel momento del bisogno.

La pazienza

Ecco, per me il punto chiave: la pazienza. Quando si parte con una nuova attività gli sbalzi di umore sono dietro l’angolo: ci sono dei giorni in cui non riesci a trattenere l’entusiasmo e altri in cui ti metti le mani nei capelli ogni due secondi. La verità è che la pazienza è una virtù fondamentale: volere tutto e subito può essere controproducente. Bisogna lavorare sodo, iniziare a seminare giorno dopo giorno, assorbire le prime delusioni e ripartire senza mai, ribadisco MAI pensare di aver fatto la scelta sbagliata. A volte si vorrebbe di più e subito ma la pazienza è la virtù dei forti e a questo punto credo anche dei freelance, e non solo nel rapporto con i clienti.

Ecco, questi sono i primi tre elementi nuovi con cui sto imparando a convivere giorno dopo giorno. Sicuramente ne ho già intravisti altri: siamo solo all’inizio di un lungo e stimolante cammino.

Simone

Laureato in Scienze della Comunicazione e Comunicazione Pubblica mi occupo di copywriting, web e social media marketing. Faccio parte dei "folli freelance del web"...

Commenti