Leggi Anche

costo e investimento

Facebook è investimento, non costo

Indovinello. Sono capaci tutti di usarla. Costa troppo. La gestisce il figlio/a o l’amico che è capace di usare il PC. Scommetto che molti di voi avranno indovinato. La risposta esatta è: la Pagina Facebook. Sono uno di quelli che non se la prende se gli dicono che il suo lavoro consiste nel “passare del tempo davanti a Facebook” (del resto non è poi un’affermazione così lontana dalla realtà) ma scommetto che molti di voi avranno incontrato almeno una volta un cliente (o per fortuna potenziale tale) che abbia risposto con una di queste frasi alla vostra offerta di Gestione di Pagina Facebook.

Ego smisurato, mancanza di cultura digitale, poca voglia di investire, scarsa propensione al rischio o semplicemente paura delle novità? Cosa si nasconde dietro la ritrosia a investire (sottolineo investire, non spendere) nel Social Media Marketing? Mi sono più volte chiesto quale sia la strategia migliore per convincere le aziende a investire nei social media: spiegazioni tecniche,presentazione di vantaggi e dei risultati? Entusiasta elocuzione circa lo splendore social o è tecnologia del futuro? Alla fine ho anche preso spunto dal Piccolo Principe di Antonie de Saint-Exupéry. Nella mia breve esperienza qualche idea su cosa ostacoli le aziende ad affacciarsi sul mondo social me la sono fatta…

Costo e investimento non sono sinonimi

Il livello di cultura digitale in molti imprenditori e non solo, è spesso un ostacolo. Molte volte non si conoscono nemmeno le logiche di base dei meccanismi digitali ne tanto meno gli strumenti a disposizione. Non solo, molti vedono il digitale come un rischio, un pericolo: allontanarsi dal proprio giardino è pericoloso e fa paura. L’azienda concorrente ha aperto una pagina, ho sentito dire che Facebook ti aiuta a vendere, lui ha aperto una pagina Facebook e il locale è sempre pieno: queste spesso le motivazioni che spingono molti a rivolgersi a un’agenzia. E fin qui si può anche capire, quello che però bisogna superare è la ritrosia a considerare la gestione dei Social Network come una vera e propria professione. Il concetto del “tanto possono farlo tutti” è purtroppo dilagante in molte realtà ed è questo che trasformerà il denaro di molti imprenditori investono nel social media marketing in costi e non investimenti. E sì, il social media marketing è un investimento che darà i suoi frutti nel medio e lungo periodo, grazie a costanza, analisi, test, ore e ore di lavoro: siete poi così sicuri che vostro cugino abbia le carte in regola?

Il Web per disperazione

Spesso molte aziende aprono al mondo dei social spinte dal disperato bisogno di nuovi clienti. Approcciarsi al web con la convinzione che Facebook e gli altri canali social possano da soli salvare la propria impresa è un errore che molti commettono. Approdare su Facebook vedendolo come unico salvagente della propria attività è quanto di più sbagliato si possa pensare. La pagina Facebook deve essere il tassello ben inserito di una strategia di più ampio respiro incentrata sulla rivitalizzazione della propria presenza web. Un sito Internet responsive, dei chiari obiettivi di business, la piena consapevolezza dei valori distintivi dell’attività, sono solo alcuni dei punti di partenza affinché la vostra strategia social possa concrettizzarsi nei risultati desiderati. C’è una frase in dialetto che mio nonno mi ripeteva sempre “a ogni faré al so misté” che potremmo tradurre così: a ogni artigiano il suo lavoro. Ecco questo vale anche nel mondo del web: se un’azienda decide di aprire una pagina facebook è bene rivolgersi a chi di mestiere fa proprio questo, a chi vive di web e mastica articoli su articoli, libri su libri e respira di lavoro digitale. Nulla in contrario a chi sceglie di gestire tutto internamente ma in quel caso l’investimento deve essere fatto prima di tutto in formazione.

A ognuno il suo mestiere e se proprio non volete “spendere” allora almeno scambiate qualche chiacchera con chi si occupa di social, solitamente amano talmente tanto il loro lavoro che difficilmente vi diranno di no… siete d’accordo?

Simone

Laureato in Scienze della Comunicazione e Comunicazione Pubblica mi occupo di copywriting, web e social media marketing. Faccio parte dei "folli freelance del web"...

Commenti