Leggi Anche

tempo-importanza

Quanto è importante il tempo per un freelance? Ce lo dice la saggezza popolare

Ho trascorso la mia infanzia (e vivo tuttora) in un piccolo paesino di provincia. Parliamo di un paese d’altri tempi, meno di mille abitanti e di certo non un paradiso per i più giovani. Ho avuto la fortuna di apprezzare il “Km 0” prima che per molti diventasse una moda, di ascoltare le storie di chi lavora e vive con i prodotti della terra, di imparare ad apprezzare le gioie quotidiane raggiunte grazie al sacrificio. Sono di fatto cresciuto a pane e saggezza popolare, condizione che quando hai vent’anni forse ti calza un po’ stretta ma che con il passare del tempo inizi ad apprezzare di più.

Due modi di dire popolari per spiegare l’importanza del tempo per un freelance

Una delle tante cose che impari a portare sempre con te sono i modi di dire popolari, frasi di circostanza ripetute troppo spesso da parenti e genitori quando sei un giovincello che vorrebbe conquistare il mondo ma che con il tempo diventano preziose gocce di un tipico distillato popolare. Sono proprio due concetti estremamente popolari che in questi primi mesi da freelance ho cercato di fare miei in relazione a un argomento estremamente delicato e con il quale ti trovi subito a che fare quando nella tua sana follia decidi di iniziare a lavorare da solo: il tempo. Giorni, ore, minuti, secondi… declinatelo come volete: stiamo parlando dell’elemento chiave che scandisce la giornata di tutti noi.

Il tempo è denaro

Partiamo dall’aspetto più pratico e materiale: quando inizi a lavorare da solo capisci cosa significhi veramente il fatto che il tempo sia denaro. Mia nonna me lo diceva sempre quando ero piccolino e la lasciavo in attesa che i miei capricci terminassero. “Il tempo è denaro, nan (ragazzino)”, ripeteva. Aveva ragione e lo capisco oggi più che mai. Per il freelance il tempo è veramente denaro, anche nel senso più grezzo e materiale. Se sei impegnato a svolgere un lavoro per un cliente non puoi dedicarti ad altro. Anche se siamo nell’era del multitasking e sicuramente sul vostro schermo avrete aperti più browser contemporaneamente, la mente umana ha bisogno di concentrarsi per portare a termine un lavoro nel miglior modo possibile. Per questo devi anche imparare in fretta a dare un valore economico al tuo tempo (e qui potremmo aprire un lungo capitolo sul quale mi prometto di ritornare quando l’esperienza sarà maggiore). Il freelance deve avere il tempo di intrattenere relazioni sociali, di dedicarsi alla formazione, fare preventivi, avere degli spazi per la propria vita privata. E anche se oggi siamo la multitasking generation, questa dovrebbe essere l’eccezione e non la regola…

Non fare mai domani quello che potresti fare oggi

Una seconda regola che mi sono imposto di seguire (ma ammetto che non sempre sono così ligio al dovere) è quella di “non fare mai domani quello che potresti fare oggi”. La gestione degli impegni e del tempo è fondamentale. C’è chi quotidianamente elenca una scaletta di cose da fare, chi segnala le proprie priorità con post-it di vari colori e natura, chi si affida ad applicazioni (per esempio Asana, una su tutte), chi invece si tiene tutto in testa. Qualunque sia la strategia l’obiettivo principale è quello di esaurire il lavoro prefissato nel modo migliore, utilizzando il tempo necessario senza dilungarsi. Perché, soprattutto chi lavora nel web, ha un nemico numero uno (facciamo numero due, perché il primo sono i “cugini” bravi con il PC) ed è l’imprevisto… Si blocca la posta elettronica, un cliente ha un’urgenza particolare, vieni contattato per una consulenza dell’ultimo momento, Facebook decide di aggiornare la grafica delle Pagine (o nascondere per un attimo il numero di Like e scoppia il finimondo per fare un esempio a caso). Ogni giorno tutto può succedere ed è per questo che sarebbe fondamentale non rimandare o posticipare mai nulla. Uso il condizionale perché a mio avviso si tratta di un’impresa ardua per chi lavora da solo. Poi, ammettiamolo, ogni tanto il brivido della scadenza imminente e delle nottate PC e caffeina ogni tanto bisogna pur provarlo…

Questi sono solo due modi di dire che sto cercando di fare miei ma potremmo andare avanti all’infinito perché chi ha tempo non perda tempo e il tempo porta consiglio ma qui mi fermo…perché ogni cosa ha un suo tempo 😊

Simone

Laureato in Scienze della Comunicazione e Comunicazione Pubblica mi occupo di copywriting, web e social media marketing. Faccio parte dei "folli freelance del web"...